© Associazione Culturale Re-Interpreta - Corso Racconigi, 16 - Torino - 97842970010

  • Facebook - cerchio grigio
  • Instagram - Grigio Cerchio
  • LinkedIn - cerchio grigio

Leonardo

da Vinci

i volti del genio

Dal 7 dicembre al 31 maggio 2020

Mastio della Cittadella - Torino

La storia di Leonardo è in realtà un’odissea, la tragedia di un uomo stanco di dipingere, famoso in Italia per non aver terminato le commissioni e respinto per il suo temperamento critico e investigativo. Una personalità complessa, una figura che non si inchina a nessun dogma e, allo stesso tempo, capace di andare contro i propri ideali in cerca di gratitudine e riconoscimento che non è mai arrivato.

Questa è la storia che voglio raccontare. So che non è facile staccare quella patina di genialità che abbiamo depositato sulla sua figura attraverso i secoli e, tuttavia, la sua figura di uomo mortale non smette di essere attraente e potente, di carne e di ossa, con successi ed errori, vittorie e fallimenti. Un uomo che visse e sopravvisse. Un uomo.

I volti del genio non cessano di essere un omaggio eterno ai suoi aspetti. Anche per i tratti che hanno reso Leonardo un individuo superiore o inferiore, ma sicuramente uno spirito speciale.

Attraverso questa mostra vedrai che nell’universo leonardesco c’è sempre qualcosa di più di quello che vedono i nostri occhi.

Benvenuti nel mondo di Leonardo

"Ognuno ammira il genio,

pochi conoscono l'uomo."

Christian Gálvez.

Curatore della mostra

Il Rinascimento di Leonardo

“Mi propongo di immaginare un uomo le cui attività sono così diverse che se postulassi un'idea unificante dietro tutte, non ci potrebbe essere nessuno più universale." 

 Paul Valéry, Scritti su Leonardo da Vinci

Questa aspirazione e il desiderio di conoscere l'aspetto di coloro che ammiriamo, guidano i visitatori, insieme alla musica del violinista Ara Malikian, a compiere un viaggio attraverso la vita e l'opera del genio, nascosto dietro i ritratti di coloro che lo hanno accompagnato. Quei volti fissi nel tempo permettono di sognare le sue virtù o miserie. È logico accogliere l'idea che mostrino il suo vero aspetto. Anche il dubbio.

Un’eredità universale

“I manoscritti costituiscono una mappa

della mente di Leonardo"

Charles Nicholl, 

Leonardo da Vinci: il volo della mente

Francesco Melzi, responsabile della raccolta di migliaia di pagine annotate e schizzi lasciati da Leonardo alla sua morte, accompagna il visitatore in un tour di Codici e manoscritti. Sono esposte alcune riproduzioni, insieme a ricostruzioni fisiche e virtuali di alcune delle invenzioni progettate dal maestro, molte delle quali sarebbero state reinventate secoli dopo.

L'ultima cena

"In verità ti dico che uno di voi mi tradirà"

Matteo 26, 14-25

L'ultima cena è una delle opere pittoriche più rilevanti della storia.

I visitatori troveranno uno spazio dedicato esclusivamente al dipinto, con un’installazione audiovisiva la cui musica è stata selezionata da James Rhodes: sensibilità ed emozione per una stanza in cui scoprire la storia che genera la maestria di questa creazione.

Lo specchio dell’anima

"Un buon pittore ha due oggetti principali da dipingere, l'uomo e l'intenzione della sua anima" - Leonardo da Vinci, Trattato di pittura

In questo spazio suggestivo, i visitatori troveranno gran parte del lavoro di Leonardo sulle proporzioni dell’essere umano che ha finito per utilizzare in molte delle sue creazioni, inclusa la sua rappresentazione dell’Uomo vitruviano, accanto al vasto e meticoloso studio dell’anatomia che ha realizzato per scopi artistici e scientifici. Sul retro della sala, i visitatori potranno partecipare a un'installazione a realtà aumentata sorprendente.

Leonardo da Vinci: faccia a faccia

“Era così eccezionale e universale che si può dire che fosse un miracolo prodotto dalla natura. Lo dotò non solo di bellezza corporea, estremamente conosciuta, ma lo rese anche padrone di molte altre virtù" Anonimo Gaddiano

Ad attendere i visitatori nell’ultima stanza, ecco Leonardo da Vinci. Chi era e chi non era. È possibile che centinaia di migliaia di persone abbiano immaginato la grandezza del suo genio nel volto di uno sconosciuto che altrimenti, senza quel significativo errore, sarebbe poco più che nessuno? I possibili volti di Leonardo accompagnano la visita in questo spazio. Alla fine, rimasta nascosta fino a questo momento, viene rivelata la tanto attesa Tavola Lucana.

A cena con Leonardo

In occasione della mostra abbiamo il piacere di proporre la possibilità di utilizzare gli straordinari spazi allestiti per l’occasione a tutte le aziende che desiderano offrire ai propri clienti una serata speciale unita alla visita in esclusiva della mostra.

Quando Leonardo Da Vinci osservò la luna

In Collaborazione con Istituto Nazionale di Astrofisica

Osservatorio Astrofisico di Torino

Domenica 29 dicembre ore 16.00 | Lunedì 27 gennaio ore 16.30 | Giovedì 27 febbraio ore 17.15 | Venerdì 27 marzo ore 17.45 | Domenica 26 aprile ore 19.30 | Lunedì 25 maggio ore 20.15

Un attento osservatore come Leonardo da Vinci non poteva trascurare lo studio del cielo, ed infatti diversi sono i manoscritti che riportano appunti sparsi e permettono di testimoniare le sue acute osservazioni anche in questo campo. Sarà proprio il grande genio toscano a comprendere correttamente che la Luna non brilla di luce propria ma è illuminata dal Sole e ancora, la sua acuta indagine lo porterà a rendersi anche conto di un fenomeno al quale proprio a lui va attribuita la corretta spiegazione scientifica: la luce cinerea.

 

Si propongono al pubblico una serie di appuntamenti esclusivi. Si parte con l’itinerario alla mostra per proseguire al calar del Sole, sopra il tetto del Mastio della Cittadella, ad osservare dal vivo la luce cinerea della Luna, attraverso i telescopi e il supporto scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica.

 

Si informa il pubblico che le date in programma sono dettate da motivazioni scientifiche. In caso di mal tempo si ritiene la data principale annullata e sarà comunicata una data alternativa.

BIGLIETTI

Intero: 12,50 €

Fidelity Card: 10,50 €

(Abbonamento Musei Piemonte - Confartigianato Torino - Confindustria Piemonte - ACI SYC)

Ridotto: 9,00 €

(Over 65, Giornalisti con regolare tessera dell’ordine nazionale)

Ridotto Gruppi: 9,00 € 

(Gruppi di min 10 persone)

Ridotto studenti: 7,00 € 

(Ragazzi dagli 11 ai 18 anni, Studenti universitari)

Ridotto scuole: 4,50 €

(Scuole di ogni grado e ordine, bambini che accedono non in gruppo scolastico dai 6 agli 11 anni non compiuti)

Pacchetti Famiglie: (*bambini fino a 11 anni non compiuti)

2 adulti e 2 bambini* €28,00

2 adulti e 1 bambino* €24,00

I biglietti si acquistano presso la biglietteria della mostra e sono sono sempre disponibili. É possibile anche l’acquisto del biglietto in prevendita.

Acquista nei Punti Vendita

per sapere il più vicino:

Acquista con la

APP 18- Bonus Cultura

Acquista il biglietto On-line

Acquista con la carta del Docente:

SERVIZI

TOUR OPERATOR

 

SCOPRI LE NOSTRE PROPOSTE

DI VIAGGIO IN PIEMONTE

COLLEGATE ALLA MOSTRA

Tel. 011 5617061

LABORATORI

AREA DIDATTICA, COMPLEANNO IN MOSTRA, EVENTI, FESTE,

VISITE SINGOLE

Telefono: 011 52 11 788

prenotazioni@leonardodavincitorino.it

GRUPPI E SCUOLE

Per la richiesta di informazioni

la prenotazione di gruppi organizzati e scuole è possibile inviare una mail all'indirizzo

gruppiescuole@tosc.it

Telefono 011 0881178

ORARIO

Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 

9:30 – 19:30

La biglietteria chiude un'ora prima

Sabato e domenica

10:30 – 20:30

La biglietteria chiude un'ora prima

 

Giorno di chiusura

Martedì

SEDE

Museo Storico Nazionale d'Artiglieria
MASTIO DELLA CITTADELLA
Corso Galileo Ferraris, 2 - TORINO
 
mostra@leonardodavincitorino.it
TEL 350 555 0166
CON IL PATROCINIO
ambasciata.jpg
Logo CONFINDUSTRIA rgb.jpg
colori-cmyk-verticale.jpg
PARTNER
logo-link-campus-university-1.jpg
comau.jpg
logo iniciativas.jpg
CHARITY PARTNER
UFFICIO STAMPA - LOGIN PRESS Via Caboto, 35 – 10129 Torino -  Tel: 011 83 65 61- Email: francesca.cavallo@loginpress.it